Please, Feel at home!

rinnovamento e ristrutturazione

Sicurezza o Varietà? Cosa ci porta a ristrutturare?

Ci sono tanti motivi che portano alla decisione di trasformare la propria casa.
Il passare del tempo, delle esperienze e sicuramente anche il cambiamento dell’estetica nella Società scolpiscono volontariamente o involontariamente la nostra personalità.
Cambiare significa incontrare e conoscere nuovi aspetti. E così, come fiori che sbocciano in giardino,  possono cambiare le nostre abitudini.
Può darsi che prima o poi sarà necessario cambiare anche il nostro spazio vitale?
Perché il rischio non è banale:  come vi sentireste in un vestito stretto e vecchio che non vi identifica più?

Sicurezza o Varietà?

bisogno di-sicurezzaNormalmente le cose che non cambiano danno sicurezza.
Che bello sapere che c’è un punto fisso in una vita moderna frettolosa e sempre più mutevole!
Si ha come l’impressione di avere il controllo su qualcosa. Ma può anche essere che dopo un pò di anni la curiosità, la ricerca di emozioni, la voglia di esplorare nuove dimensioni prenda il sopravvento?

Quello che è nuovo ha sicuramente il suo fascino. Come dire: un brivido.
Ma tra il dire e il fare, c’è di mezzo un mondo intero fatto di idee, progetti, render, pratiche e direzione lavori.
Sicuramente di lavoro da fare ce n’è!
Ma oltre a quello più legato all’ideazione, alla progettazione e alla realizzazione un punto spesso poco esplorato è come vive la persona questo cambiamento.
Nel tempo studiando l’architettura umana ho compreso che tutto ciò che non si conosce spaventa.
Quanto può essere utile allora avere al proprio fianco una persona che ti prenda per mano accompagnandoti passo dopo passo a identificare i tuoi bisogni e a renderli reali?

Come disegnare un nuovo Spazio vitale superando dubbi e paure.

Abbiamo intervistato due dei nostri clienti e gli abbiamo chiesto di raccontarci la loro esperienza.
Quali emozioni li hanno convinti o bloccati nella gestione della ristrutturazione?
Spesso una delle più grandi paure é non sapere esattamente cosa accadrà.
E quindi a volte diventa più facile rimandare, invece che cambiare!

Questo video ci mostra come a volta basta solo fare il primo passo.
Il nostro consiglio è quello di affidarti alla professionalità, alla competenza, ma sopratutto di seguire le tue emozioni.

Quelle ti porteranno davvero a casa.

A tu per tu con Claudio e Anna.

Due esperienze a confronto. Due modalità differenti di approccio. Ogni esperienza è il riflesso di molte altre.
Speriamo quindi nelle loro risposte possiate trovare anche le vostre!

Come mai hai deciso di ristrutturare il tuo appartamento?

Claudio: Principalmente per investimento quindi per metterlo a reddito. Ho deciso di comprare un appartamento a No.Lo,  una zona di Milano fortemente in crescita.

Anna: Avevo assolutamente bisogno di un cambiamento. E’ mancato mio marito e sentivo la necessità di non ritrovarmi nello stesso ambiente condiviso con lui … sarebbe stato troppo doloroso.
La casa inoltre aveva  bisogno di manutenzione quindi con l’aiuto prezioso e mai invasivo di Alessandro mi sono decisa.

Quali sono stati i tuoi dubbi o le tue paure rispetto a questo cambiamento?

Claudio: Sinceramente non ho avuto il tempo di avere delle paure. Dal momento della decisione, alla ricerca e quindi all’acquisto è passato davvero pochissimo. Non ho caricato di troppe aspettative questo passo, anche se indubbiamente importante ed impegnativo. Sapevo fin dal principio che non avrei avuto modo di seguire una ristrutturazione. Mi sono affidato pertanto a Marco, un professionista serio e affidabile, nonché un amico, che mi ha aiutato a mettere su carta il progetto nonché a realizzarlo.
Un aiuto davvero prezioso per portare a conclusione il progetto senza troppi pensieri.

Anna: Cambiare non è sempre facile, ma a volte è assolutamente necessario.
Sono stata favorita dalla possibilità di trasferirmi momentaneamente da mia madre. E questo ha reso tutto più semplice:  sono uscita da un’epoca per entrare nella nuova dimensione.
Sapevo che era necessario farlo. Ma da sola era difficile.

Dopo un primo momento di dubbio e sconforto, ho vissuto il cambiamento della casa molto positivamente, grazie ad Alessandro che mi ha guidata nelle scelte con molta attenzione.

Come è andata la tua esperienza? E cosa valuti importante rispetto all’esperienza vissuta?

Claudio: Abbiamo condiviso l’obiettivo dell’acquisto e di conseguenza abbiamo realizzato una ristrutturazione in linea con le aspettative: una ristrutturazione che un domani possa essere un valore aggiunto forte in un’ottica di vendita.  È andata molto bene, fatto salvo qualche piccolo imprevisto che però non potevamo prevedere in principio. Lo rifarei senz’altro. Sono molto soddisfatto sia dell’acquisto sia della ristrutturazione. L’appartamento è stato affittato in meno di una settimana e ho già ricevuto l’interesse per la vendita, anche se al momento preferiamo proseguire con una rendita.
A mio avviso l’aiuto di una persona competente, onesta e fidata è stato fondamentale per il raggiungimento dell’obiettivo.

Anna: L’approccio morbido, mai forzato nelle decisioni. Ero in un periodo molto confuso e triste. E questo stato d’animo si ripercuoteva sulle mie scelte.
Alessandro mi ha preso per mano e delicatamente mi ha portato alle soluzioni che volevo e che non riuscivo a capire:

Mi piace tutto della casa. A lavori ultimati devo precisare che non c’è un particolare che cambierei.
Questa è la qualità che maggiormente mi ha colpito e che ho apprezzato sopra ogni altra.

Come risponde questo al bisogno di sicurezza e varietà di cui parliamo in questo articolo?

Claudio: La mia sicurezza è stata quella di non fermarmi, quindi concretizzare questo progetto ha significato sicurezza e ha dato maggiore forza: avere paura può far bene, se ci permette di riflettere per poi agire.

Anna: Questa nuova dimensione mi reca serenità e sicurezza. Mi piace questo cambiamento.
Un capitolo della mia vita si è concluso, anche se rimane dentro di me, e si è aperta una finestra azzurra serena e calda come la nuova casa.

Vuoi vedere come Anna e Claudio hanno trasformato i loro spazi?

Clicca sulla foto del prima e scopri come lo spazio può assumere nuove forme.

Ristrutturazione bilocale milano primaClicca e vivi l’esperienza di ClaudioClicca e vivi l’esperienza di Anna

 

Leave a Reply

it_IT
en_GB it_IT