Please Feel at Home

studio salotto ristrutturato milano

Ristrutturare e trasformare il passato

Ogni singola scelta cambia il nostro futuro.

Vi è mai capitato di voler fare qualcosa e poi rimandare?

Immaginate di essere su una nave sul mare azzurro. Siete al timone e volete arrivare in quel porto bello e sicuro che avete chiaro sulla mappa. Ma a un certo punto scorgete un’isola.

Che bella! Che novità! Perché non fermarsi un pochino?

Spesso nella vita ci sono molte distrazioni, siete d’accordo? Non è facile trovare il giusto equilibrio fra sicurezza e varietà. Ma solo chi ha il coraggio di vedere realizzato il proprio sogno arriva in quel porto.

In viaggio verso il porto

Anna: in viaggio verso un mare calmo.

Ognuno ovviamente ha il suo percorso e quindi la sua casa.
E infatti, questo articolo parla di quella creata su misura per Anna!
Anna è una imprenditrice. Ha gli occhi azzurri carichi di gioia di vivere.
E’ allegra e la sua simpatia ti mette di buon umore.
Entriamo in questo grande quadrilocale in zona Città Studi a Milano ed esploriamo il design della sua casa, che rappresenta un esempio di stile degli anni 70.
Sicuramente una casa affettiva. che porta con se i ricordi dei tanti viaggi.

Prima

ingresso prima ristrutturazione milano
Cucina prima ristrutturazione
Bagno prima ristrutturazione Milano
soggiorno prima ristrutturazione
previous arrow
next arrow
Slider

L’ingresso è caratterizzato da un pavimento in marmo, molto presente negli appartamenti d’epoca di Milano. Lo stesso pavimento poi lo troviamo in cucina, in bagno e in camera da letto.
I colori predominanti sono il verde e l’arancione.
La sala  è sicuramente il cuore della casa.
I mobili sono in bambù e tanti sono gli oggetti che testimoniano la grande passione per i viaggi.

Obiettivo: Trasformare il passato

Non è facile lasciare andare i ricordi. E per questo come prima cosa abbiamo chiesto ad Anna quale fosse la sua idea di casa.

Quali sono le tue esigenze e che cosa vorresti dal tuo nuovo spazio abitativo?
Voglio  una casa che sia anche ufficio. Una casa ariosa, lineare.  Mi piacerebbe sentirmi ogni giorno in vacanza. Voglio spazi e serenità.

Il secondo passo è stato quello di indagare sui materiali e sui colori.
Anna vuole una casa accogliente, calda.
Testando i materiali scopriamo che il legno sicuramente è il materiale più adatto per dare quel senso di calore e di casa che Anna cerca.
Le piace camminare per casa a piedi scalzi, come se fosse sulla sabbia. Non piacerebbe anche a voi?

Come è stato scelto il colore azzurro?
Mi piacciono i colori e ho delle spiccate antipatie per alcuni di questi.

Mi sono confrontata con Alessandro e dopo una serie di domande mi ha proposto delle nuance di azzurro.
E’ incredibile: il legno e l’azzurro erano i materiali preferiti da mio marito.
E ritrovandoli per me è stato possibile integrare il passato e camminare verso il futuro.
Alla fine ho scelto la tonalità azzurro seduzione. E devo dire che mi sento a casa.

Mettiamoci al lavoro.

Dopo avere gestito tutti i passaggi previsti nella consulenza, abbiamo raccolta tutte quelle informazioni che ci hanno permesso di disegnare la casa di Anna.
Come colore abbiamo scelto l’azzurro seduzione, che abbiamo riportato in tutte le stanze per dare stabilità e continuità. L’utilizzo del bianco è servito per aumentare la profondità e dare un gioco di movimento insieme agli arredi.

Al posto del marmo, è stato posato un legno dalle sfumature leggermente sbiancate.
In questo modo abbiamo creato un senso di calore e dato una certa luminosità.

L’ingresso è stato ridisegnato in modo tale da avere una cabina armadio, utile per i cappotti e con delle mensole dedicate per il wifi. Il soffitto è stato abbassato e illuminato con faretti bianchi per dare maggiore intimità e creare una sensazione di maggiore spazio entrando nelle stanze vicine.

ingresso dopo la ristrutturazione

La cucina è stata razionalizzata. Creando una zona per cucinare e nascondendo una piccola isola dietro la porta con la lavapiatti e un piano di lavoro.
Le sedie Jacobsen con la battuta in legno riprendono la delicatezza del pavimento.

cucina dopo ristrutturazione

Il soggiorno è diventato razionale e funzionale, proprio come un ufficio.
Una decorazione divide le pareti frontali, conferendo all’ambiente personalità.
Per il tavolo la scelta è caduta sul bellissimo Tulip ovale di Saerinen in marmo bianco.
Sempre bianchi i cuscini per le sedute.
I mobili sono stati disegnati e creati su misura dal nostro falegname, utilizzando una pregiata essenza lamellare di noce. Nelle parti chiuse sono nascoste tutte le attrezzature necessarie ad Anna per lavorare.
In questo modo lo spazio si presta sia a ricevere clienti che per situazioni più mondane.

sala ufficio ristrutturata milano marmo

Nella camera da letto abbiamo voluto portare continuità utilizzando la stessa decorazione del soggiorno e del salotto e gli stessi materiali presenti in bagno.
In questo modo con la scusa di incorniciare il condizionatore, è stata creata una piacevolissima nicchia.
Le luci led rendono il tutto più morbido e moderno.

camera da letto milano led

In bagno abbiamo spostato la doccia a ridosso della finestra. L’idea è quella di avere una super doccia attrezzata come quella degli hotel. Abbiamo scelto un gres porcellanato per il pavimento. Volevamo mantenere il calore del legno con un piccolo compromesso: semplice da pulire e in combinazione con altri dettagli inseriti in camera da letto e nei terrazzi.

ristrutturazione bagno milano

Per creare un’atmosfera davvero unica abbiamo deciso di giocare con l’illuminazione e inserire una striscia led dietro i sanitari.
Quanto può essere bello la notte andare in bagno e non essere accecati dalla potenza della luce?
In questo modo si è accompagnati e guidati da una dolce e leggera luminosità, che è stata poi riproposta nella camera da letto.

ristrutturazione bagno milano

 

Secondo te è oggi è cambiato qualcosa quando pensi a casa tua?
Sicuramente sì! E’ cambiata l’energia. Mi sembra aver traslocato  e questa sensazione di nuovo, mi fa sentire più serena.

I tuoi amici e famigliari che cosa ne pensano?
Tutti entusiasti. Hanno fato un mare di complimenti: grazie Design Your Emotions.

Perché consiglieresti Design Your Emotions?
Perché ti puoi fidare! Perché ti ritroverai in una casa che è quella che hai sempre voluto.
Sono capaci, come un sarto, di forgiare la tua casa sulla tua personalità. Questo per me è molto importante.
In una casa ci devi vivere, lavorare, ti devi sentire a proprio agio, e quando ti rilassi devi sentirti protetta. Design your Emotions con pazienza e professionalità è riuscita a creare la MIA casa.

 

Leave a Reply

it_IT
en_GB it_IT